L’AMMORTAMENTO DELLE SLOT SI FA SUPER

Pubblicato il 1° settembre 2020 da Gioco News, 09/2020, Fisco&Slot

Avv. Giancarlo Marzo e Dott. Francesco Scardovi

La determinazione delle quote di ammortamento del “parco AWP” rappresenta uno dei principali problemi per i gestori in sede di redazione del bilancio. Le AWP, infatti, sono apparecchiature complesse dal punto di vista strutturale in quanto formate da due componenti (cabinet e scheda elettronica di gioco) caratterizzate da una “vita utile” profondamente differente. Tre sono le principali questioni da affrontare: a) decidere se considerare il bene in maniera unitaria o valorizzare la citata differenza di longevità delle due componenti adottando il cosiddetto “component approach”; b) individuare il coefficiente di ammortamento più adatto, previa riconduzione del bene (o della singola componente) in uno dei Gruppi individuati dal DM del 31 dicembre 1988; c)  stabilire se all’AWP (nel suo complesso ovvero a parti della stessa) risulti o meno applicabile la disciplina del cosiddetto “super-ammortamento” sostituito, a far data dal 1° gennaio 2020, dal credito d’imposta. Il nostro Managing Partner #Giancarlo Marzo e il Dott. Francesco Scardovi dello studio “Scardovi & Giordani” hanno affrontato tali tematiche nella rubrica “Fisco & Slot” della Rivista di Gioco News n. 9/2020.

In allegato, la versione integrale della pubblicazione.

Share This